Edufin Project

Ai Dirigenti Scolastici
degli Istituti di 1o e 2o grado della Provincia di Ferrara
Ai Docenti
delle medesime Istituzioni scolastiche

Gentili colleghi,
due anni fa, il MIUR ha lanciato il progetto EDUFIN con l’obiettivo di fornire alla popolazione adulta
competenze di tipo economico e finanziario al fine di aumentare il livello di consapevolezza su questi
temi, nella prospettiva di un esercizio consapevole e sostenibile della cittadinanza. La realizzazione del
progetto è affidata ai CPIA che possono utilizzare parte delle risorse ricevute per attivare percorsi di
alfabetizzazione finanziaria a beneficio dei docenti del sistema educativo di istruzione e formazione
nazionale, considerati nella loro dimensione di privati cittadini, portatori di un bisogno connesso
principalmente alla sfera personale e familiare.
Così, dopo aver condotto in via sperimentale la prima edizione del progetto coinvolgendo i soli docenti
dell’istruzione degli adulti, CPIA Ferrara propone oggi l’iniziativa al personale docente dell’intera
provincia. Il percorso sarà realizzato con la collaborazione della nota rivista scolastica TUTTOSCUOLA.
Perché è importante rivolgere questa opportunità ai docenti? Una ricerca, pubblicata recentemente da
Standard and Poor's sull'analfabetismo finanziario nel mondo, colloca l'Italia nelle ultime posizioni
rispetto agli altri 143 Paesi presi in esame. Solo il 37 per cento degli italiani adulti può essere
considerato financially literate: meno del Camerun, del Togo e delle Mauritius, laddove la Francia è al 52
per cento e la Germania al 66 per cento. Tra i paesi del G20 l'Italia risulta anche il paese con il più alto
divario di genere: a fronte del 45 per cento degli uomini, solo il 30 per cento delle donne possiede
conoscenze finanziarie. Percentuale che resta invariata anche tra coloro che possiedono titoli di studio
elevati.

La scelta di pensare ai professionisti dell’istruzione quali potenziali beneficiari di un percorso di
alfabetizzazione finanziaria trae motivazione nelle premesse citate ma anche da altre due ragioni:
1) gli insegnanti costituiscono un bacino d’utenza stabile e numericamente importante: in valori assoluti
sull’intero territorio nazionale gli insegnanti sono oltre 800.000 unità e rappresentano il 6% della
potenziale utenza del sistema di istruzione degli adulti. Di questi, oltre l’80% sono donne, target
particolarmente interessante da coinvolgere con riferimento ai dati italiani in materia di financial literacy
dove, come abbiamo visto, il divario di genere ha un peso assai significativo e dove, quindi, si accentua
l’importanza di predisporre percorsi formativi che possano colmare questo gap.
2) gli insegnanti potrebbero mettere a profitto le conoscenze e le competenze acquisite nei percorsi di
educazione finanziaria non solo per la propria vita personale e familiare ma anche per la loro attività
professionale, in momenti e in contesti successivi.
Finalità e obiettivi
Il progetto ha una natura innovativa e sperimentale e si prefigge di sviluppare conoscenze e competenze
in relazione a tre macrotemi: a) l’educazione economico-finanziaria; b) l’educazione assicurativa; c)
l’educazione previdenziale.
Gli obiettivi specifici sono:
• Incremento dell’awareness dei partecipanti rispetto ai limiti cognitivi e comportamentali di
ciascuno nella gestione delle finanze personali (finanza comportamentale)
• Potenziamento delle conoscenze base di budgeting e gestione del risparmio
• Potenziamento delle conoscenze base di economia e finanza al fine di favorire una lettura dei
fenomeni economici e finanziari
• Empowerment dei partecipanti sui temi previdenziali, per facilitare scelte consapevoli nella
costruzione di un proprio percorso pensionistico.
Forme e modalità di erogazione dei percorsi
In coerenza con le Linee guida EduFIN il percorso avrà una durata di 33 ore e, per favorirne la
partecipazione e la fruizione, è progettato per essere fruito in modalità blended: parte delle ore (16) sono
svolte in presenza, parte sono per l’approfondimento individuale (7) e parte delle ore (10) saranno fruite

individualmente attraverso i webinar. Il percorso prevede un’attività di microlearning finalizzata a
mantenere alto l’interesse sul tema anche fuori dai momenti formativi strutturati.
Il calendario degli appuntamenti è riportato nell’apposita locandina diffusa nelle scuole.
Per la fruizione dei webinar verrà implementato un apposito ambiente dedicato - curato da
TUTTOSCUOLA - le cui funzioni si possono ricondurre a:
a) spazio preposto all’erogazione e fruizione dei webinar sia in modalità sincrona sia in modalità
asincrona;
b) spazio per approfondimento delle iniziative di educazione finanziaria realizzate dai CPIA;
c) spazio in cui far confluire la documentazione e i materiali di educazione finanziaria, assicurativa e
previdenziale trattati nei webinar.
L’attività in presenza, di tipo laboratoriale e da svolgersi presso la sede del CPIA, in Via Camilla Ravera 11 a
Ferrara, ha lo scopo di approfondire i contenuti dei webinar. A tal proposito, il laboratorio in presenza si
svolgerà dopo la trasmissione di ciascun webinar e la sua gestione sarà affidata a un docente esperto di
economia e finanza del CPIA con funzione di tutor.
Attestazione finale
Il CPIA rilascerà l’attestazione di partecipazione a coloro che avranno svolto almeno il 70% del monte ore
complessivo.
Iscrizioni
L’iscrizione va fatta – entro il 28 gennaio 2020 – compilando, e riconsegnando alla stessa scuola, la scheda
disponibile presso gli uffici di segreteria di ciascun istituto scolastico della nostra Provincia.

logo footer

Via C. Ravera, 11 – Ferrara

Tel. 0532 91788 – 978275

e-mail: femm07000r@istruzione.it

posta certificata: femm07000r@pec.istruzione.it

Sedi

Casa circondariale Ferrara: Via Arginone, 327 - 44100 - FERRARA (FE) - Tel.: 0532250011

CPIA Cento: Via Rigone, 1 - 44042 - CENTO (FE) - Tel.: 0516859711

CPIA Codigoro: Via Massarenti, 1 - 44021 - CODIGORO (FE) - Tel.: 0533710427

CPIA Ferrara: VIA CAMILLA RAVERA 11 - 44122 - FERRARA (FE) - Tel.: 0532978275

CPIA Portomaggiore: Via Padova, 15 - 44015 - PORTOMAGGIORE (FE) - Tel.: 0532323219

Privacy: La scuola garantisce che il trattamento dei dati, che dovessero pervenire via posta elettronica o moduli elettronici di registrazione, è conforme a quanto previsto dalla normativa sulla privacy.